Health Care Residence
umanizzazione degli spazi

Health Care Residence
umanizzazione degli spazi

Progettazione della struttura ospedaliera

Strutture ospedaliere e strutture sanitarie assistenziali: un nuovo concetto di umanizzazione degli spazi.

Le strutture ricettive per persone diversamente abili, siano esse ospedaliere o sanitarie assistenziali, hanno il dovere di sviluppare spazi orientati alla valorizzazione dell’aspetto psicoemotivo di chi vivrà e usufruirà di quegli ambienti.

Anthropic, partendo dalle più recenti e continue ricerche scientifiche multidisciplinari, ha come obiettivo quello di sviluppare un design degli ambienti di cura (medicina, ergonomia, psicologia ambientale, sociologia, igiene ospedaliera e prossemica) in modo tale da migliorare le condizioni di vita dei pazienti e quelle di lavoro dei medici e del personale sanitario e assistenziale.

Questo lavoro è sviluppato elaborando modelli e linee guide basati sui più recenti studi scientifici adottando un approccio olistico per la cura delle persone e un design con caratteristiche psico-sensoriali e spaziali-funzionali di livello.

ospedale-progettazione
progettazione struttura sanitaria assistenziale

Struttura sanitaria assistenziale

Per quel che riguarda le RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali), le strutture rivolte all’accoglienza e all’assistenza di persone non autosufficienti, il lavoro di Anthropic è orientato al dimensionamento degli spazi in modo che questi possano garantire accessibilità, fruibilità, sicurezza, comfort, benessere e una semplicità di utilizzo e gestione.

Il lavoro propedeutico al raggiungimento di questi obiettivi di inclusione delle persone disabili parte dal rispetto delle normative vigenti, ma anche dalle indicazioni dell’ergonomia e dell’antropologia che indicano quali sono le caratteristiche anatomiche in relazione allo spazio, tenendo conto delle differenze di età, di sesso e dei disturbi che compromettono l’autonomia delle persone ospiti delle RSA.

Tra gli elementi centrali di cui tenere conto c’è quello della sicurezza. Questo si concretizza nell’eliminazione delle barriere architettoniche e di tutti i fattori di rischio per gli ospiti delle strutture sanitarie assistenziali ma anche nella dotazione di sistemi di allarme, rilevazione fumi e gas e controllo degli impianti energetici.

Alla base di ogni intervento vi è la consapevolezza dell’imprescindibilità del benessere psicologico e ambientale da perseguire con accorgimenti legati al colore, all’illuminazione (naturale e artificiale), al benessere acustico, al benessere tattile e quello percettivo, integrando tutte le soluzioni, le tecnologie e i materiali che consentano di rendere questi spazi piacevoli e il più familiari possibile.

Contattaci per una consulenza